Inquinamento puntiforme

Inquinamento puntiforme

L’inquinamento puntiforme rappresenta una delle principali minacce per l’integrità ecologica e chimica delle risorse idriche naturali. In agricoltura, con riferimento all’uso dei fitofarmaci, si intendono con questo termine i gocciolamenti e gli sversamenti accidentali di prodotto fitosanitario (concentrato o diluito) che si verificano durante tutte le fasi dell’impiego: dal trasporto, allo stoccaggio, alla preparazione della miscela, fino all’irrorazione del prodotto, e infine al lavaggio delle attrezzature e allo smaltimento dei reflui del trattamento.

Nell’uso dei fitofarmaci risultano particolarmente critiche le fasi di:

  • gestione della miscela residua a fine trattamento;
  • gestione delle acque di risulta del lavaggio interno ed esterno del materiale irrorante;
  • gestione delle acque reflue che si originano presso le aree dedicate alla preparazione delle miscele e al lavaggio dei contenitori vuoti.

La non corretta gestione dell’uso dei fitofarmaci ha un impatto negativo sull’ambiente e sulla salute dell’uomo che varia in funzione della diluizione, delle caratteristiche tossicologiche ed ecotossicologiche dei prodotti e delle caratteristiche sito/specifiche dell’ambiente (pedologiche, geologiche, idrologiche, atmosferiche) in cui vengono impiegati.
Amethyst propone Zeofito® Pharma: un innovativo trattamento dei liquidi contaminati da prodotti fitosanitari per mezzo di un sistema naturale basato sull’evapotraspirazione e la metabolizzazione dei principi attivi.