Brevetti

Brevetti

Il cuore biotecnologico dei sistemi Zeofito® consiste nel trattamento secondario tramite vasche di fitodepurazione innovative rispetto ai sistemi tradizionali.

L’innovazione apportata da Amethyst consiste in un brevetto, sviluppato in collaborazione con uno dei centri di eccellenza nel mondo nel settore della microbiologia.
Tra i vari riconoscimenti conseguiti da Amethyst per l’innovazione apportata in questo settore, sia a livello nazionale che internazionale, uno dei più prestigiosi è stato ottenuto nel 2016 alla fiera internazionale della Green Economy Ecomondo di Rimini: il premio Oasis per la “Migliore innovazione per l’ecosostenibilità e l’ambiente”.

Il sistema di fitodepurazione biotecnologica Zeofito® è il processo fitodepurativo per il quale si utilizzano come materiali di riempimento rocce vulcaniche porose e, come macrofite emergenti, la Phragmites australis o la Arundo donax, o altre che abbiano la maggior biomassa possibile. Nella rizosfera vengono inoculati consorzi di microrganismi selezionati in laboratorio, specializzati per tipologia di refluo, che massimizzano l’efficienza depurativa del sistema.

La contemporanea presenza, all’interno del processo depurativo, di siti aerobici ed anaerobici risulta essenziale per i processi di ossidazione biologica della sostanza organica, di ammonizzazione, nitrificazione e denitrificazione.

In sintesi si può affermare che l’impianto brevettato Zeofito® è un sistema ecologico che potenzia e rivoluziona la tecnologia delle “constructed wetlands”.

VANTAGGI

I principali vantaggi degli impianti brevettati Zeofito® sono:

  • fabbisogno minimo di superficie
  • elevata tolleranza rispetto agli sbalzi di portata e di carico inquinante
  • indifferenza ai valori ridotti di pH in ingresso (che altrimenti possono influire sullo sviluppo delle macrofite riducendo l’efficienza del processo depurativo)
  • totale assenza di cattivi odori e di insetti
  • calpestabilità della superficie
  • elevata efficienza nella riduzione del BOD5 e del COD
  • elevata efficienza nella riduzione dell’azoto ammoniacale e in generale di tutti i nitrati
  • elevata efficienza nella captazione dei metalli pesanti (effetto combinato zeolite/macrofite)
  • ridotta e facile manutenzione, eseguibile da personale non specializzato
  • contenuti costi di realizzazione
  • minimi costi di gestione
  • assenza o quasi di input energetici per il suo funzionamento
  • assenza o minimo impatto ambientale