Amethyst vince il premio “Oasis Ambiente 2017”

Premio Oasis cerimonia

Amethyst vince il premio “Oasis Ambiente 2017”

La cerimonia di assegnazione dell’award italiano per l’ecosotenibilità si è svolta a Rimini presso Ecomondo, la fiera internazionale della Green Economy: premiate le eccellenze italiane dell’innovazione e della ricerca sostenibili.

 

Ancora una volta Amethyst si distingue per il suo contributo di innovazione al settore della depurazione dei reflui. La prestigiosa rivista Oasis, che da oltre 35 anni in Italia promuove la cultura naturalistica, ha assegnato gli “Oscar” dell’ambiente alle imprese italiane che si sono distinte per un contributo innovativo in termini di sostenibilità ambientale e responsabilità sociale nello svolgimento della propria attività produttiva.
La cornice scelta per la cerimonia di premiazione è stata Ecomondo, la rassegna espositiva internazionale di riferimento sull’ecosostenibilità che dal 7 al 10 novembre raduna a Rimini le imprese che operano nella filiera green.
Sul palco del padiglione di Village24, del Gruppo24Ore, il direttore editoriale della rivista Oasis, il giornalista e conduttore Alessandro Cecchi Paone, ha assegnato il Premio Oasis Ambiente 2017 ad una serie di importanti iniziative e progetti, in sei diverse categorie legate a parametri di sostenibilità ambientale.
Tra le realtà che hanno ottenuto l’award spiccano sia nomi eccellenti del panorama industriale, come Lavazza, Bosch, Miroglio e Pininfarina, Slow Food.
A ritirare per conto di Amethyst il prestigioso riconoscimento sul palco del Gruppo24Ore è stato l’AD di Amethyst, Dario Marengo, per la categoria Water Cycle Assessment, in cui l’azienda albese è stata premiata per l’innovazione nelle tecnologie e nei processi di depurazione dei reflui agroindustriali, in particolare con gli impianti ad elettrolisi per le cantine.
Il Ministro dell’Ambiente Gian Luca Galletti ha presentato così l’iniziativa: “Oasis raccoglie straordinarie immagini di animali e paesaggi, realizzate da grandi fotografi di natura del mondo. Ma oggi, più che mai, il piacere di guardare queste immagini si deve legare ad un impegno preciso: la salvaguardia di questi tesori. Gli oceani, le foreste, i ghiacciai che ammiriamo in queste preziose fotografie vanno custoditi perché possano rimanere nostro patrimonio di vita su questo Pianeta.
Occorre affrontare il dissesto idrogeologico, rendere le nostre città vivibili a fronte di periodi di siccità crescenti, intervenire efficacemente sulla gestione della nostra rete idrica, puntare sulla mobilità sostenibile e il verde pubblico, ricostruire senza occupare nuovo suolo, fare efficienza energetica nelle nostre case. Affrontare questi problemi significa rendere un servizio vero ai cittadini e allo stesso tempo spingere il nostro Paese verso la crescita.”
Dario Marengo ha commentato così l’assegnazione ad Amethyst: “Ci fa molto piacere ricevere questo importante riconoscimento a coronamento degli sforzi effettuati da tutti i componenti del nostro team. Amethyst è un’azienda che fin dagli esordi ha fatto dell’innovazione il proprio cavallo di battaglia, con l’obiettivo di migliorare e rendere più efficienti e sostenibili i sistemi di trattamento dei reflui, in particolare nei settori industriale e agroalimentare. Dedichiamo questo premio a tutti i nostri clienti, vecchi e nuovi, perché è grazie alla loro volontà di investire per un’azienda compatibile con la salvaguardia dell’ambiente che Amethyst esiste e sta crescendo fortemente in Italia e all’estero”.

Village24

Il Padiglione Village24 di Ecomondo 2017Premio Oasis

Giuseppe Piumatti di Bra Servizi, Dario Marengo di Amethyst, Paolo Pininfarina e Alessandro Cecchi Paone